La maggior parte delle criptocorrenti sono di nuovo in verde oggi e hanno recuperato alcune delle perdite registrate allinizio della settimana, a seguito di un improvviso cambiamento di sentimento oggi.

La capitalizzazione totale di mercato di tutte le valute criptate è scivolata ieri a un minimo di 30 giorni di 325 miliardi di dollari, ma da allora è risalita fino a quasi 343 miliardi di dollari, aggiungendo 18 miliardi di dollari in una notte.

Gran parte di questa crescita può essere attribuita ai guadagni nel mercato degli altcoin, dato che tutti i primi 10 altcoin sono oggi fortemente in verde. Chainlink (LINK) è attualmente in testa alla classifica, avendo guadagnato il 16% nelle ultime 24 ore per raggiungere i 9,56 dollari, mentre Ethereum (ETH) e Polkadot (DOT) sono in crescita di oltre il 4% a testa, mentre il mercato degli altcoin nel suo complesso è cresciuto del 5,2% nellultimo giorno.

Bitcoin (BTC), invece, ha toccato i 10.786 dollari la scorsa notte, ma è attualmente scambiato a 10.613 dollari dopo aver guadagnato il 3,1% nellultimo giorno. La cripto-valuta ha visto il suo predominio sul mercato leggermente battuto, dato che il Bitcoin è stato superato dal mercato altcoin.

Anche se la stragrande maggioranza delle valute crittografiche si sta comportando bene nellarco delle 24 ore, più dell80% è ancora in rosso nellultima settimana, e alcuni in modo piuttosto considerevole. Chainlink, Ethereum e Polkadot sono tra i peggiori performer su questo lasso di tempo, e sono in calo del 10-20% a testa, mentre Bitcoin sta reggendo relativamente bene, avendo perso solo il 2,8% nellultima settimana.

Questo leggero rimbalzo arriva nonostante la notizia dei piani della Russia di reprimere i detentori di criptovalute non conformi con potenziali pene detentive, e più di 1 miliardo di dollari (combinati) in opzioni Bitcoin ed Ethereum che scadono oggi.

Ciononostante, cè stata una leggera ripresa del sentiment complessivo del mercato secondo il Crypto Fear & Greed Index di alternative.me, che ora si trova a 46, in crescita rispetto ai 39 di ieri. Questo significa che il sentiment è diventato più positivo, ma cè ancora un leggero stato di paura nel mercato.